Pubblicazioni

Mossi dalla Terra

Mossi dalla Terra A persuadere gli abitanti dei centri terremotati a partire e lasciare i propri paesi è soprattutto la paura di nuove scosse e la sfiducia verso quella terra che non accenna a placarsi. L’intervento diretto ad organizzare l’esodo verso le località balneari...

Mossi dalla Terra

A persuadere gli abitanti dei centri terremotati a partire e lasciare i propri paesi è soprattutto la paura di nuove scosse e la sfiducia verso quella terra che non accenna a placarsi. L’intervento diretto ad organizzare l’esodo verso le località balneari della regione viene attivato istituzionalmente mentre è già in atto una rilevante spinta spontanea a lasciare le zone nuovamente disastrate.
Una fuga dolorosa ma necessaria, che emerge nitidamente dalla cronaca degli inviati di un noto quotidiano nazionale, il Corriere della Sera: «Non è la distruzione, è quel dover andare via che ha spaccato il cuore dei friulani. Il terremoto del 15 settembre ha dato il via a una fuga cieca e disperata. Le strade si sono in poche ore intasate di veicoli militari, pullman, macchine, autocarri e mezzi di fortuna. Via, via. Verso il mare, Verso Lignano e Bibione, verso Caorle e Grado. Una parola d’ordine, come viatico e conforto: l’acqua non trema».
La popolazione del comune di Cavazzo Carnico che si trasferisce sulla costa a Lignano, in montagna a Ravascletto oppure in Lombardia nel Varesotto e in Emilia nella provincia di Modena, è composta in gran parte da persone anziane e bambini. I giovani sono rimasti in paese per continuare la loro attività lavorativa e per avviare i lavori di ricostruzione delle abitazioni.

Mossi dalla Terra

A persuadere gli abitanti dei centri terremotati a partire e lasciare i propri paesi è soprattutto la paura di nuove scosse e la sfiducia verso quella terra che non accenna a placarsi. L’intervento diretto ad organizzare l’esodo verso le località balneari della regione viene attivato istituzionalmente mentre è già in atto una rilevante spinta spontanea a lasciare le zone nuovamente disastrate.
Una fuga dolorosa ma necessaria, che emerge nitidamente dalla cronaca degli inviati di un noto quotidiano nazionale, il Corriere della Sera: «Non è la distruzione, è quel dover andare via che ha spaccato il cuore dei friulani. Il terremoto del 15 settembre ha dato il via a una fuga cieca e disperata. Le strade si sono in poche ore intasate di veicoli militari, pullman, macchine, autocarri e mezzi di fortuna. Via, via. Verso il mare, Verso Lignano e Bibione, verso Caorle e Grado. Una parola d’ordine, come viatico e conforto: l’acqua non trema».
La popolazione del comune di Cavazzo Carnico che si trasferisce sulla costa a Lignano, in montagna a Ravascletto oppure in Lombardia nel Varesotto e in Emilia nella provincia di Modena, è composta in gran parte da persone anziane e bambini. I giovani sono rimasti in paese per continuare la loro attività lavorativa e per avviare i lavori di ricostruzione delle abitazioni.

Apri Chiudi

La montagna degli altri

Nel marzo del 2014 siamo partiti. Non sapevamo bene cosa avremmo potuto trovare, ma avevamo ben chiaro lo scopo del progetto: capire cosa avesse spinto questi nuovi abitanti della montagna ad andare controcorrente. Quali erano state le motivazioni? Come erano stati accolti dalle...

Nel marzo del 2014 siamo partiti. Non sapevamo bene cosa avremmo potuto trovare, ma avevamo ben chiaro lo scopo del progetto: capire cosa avesse spinto questi nuovi abitanti della montagna ad andare controcorrente.

Quali erano state le motivazioni?

Come erano stati accolti dalle comunità e quale è stato il livello di integrazione?

Che tipo di attività hanno avviato?

Come si colloca l’attività imprenditoriale rispetto al mercato locale e non?

Che sostegni queste nuove imprese hanno ricevuto dagli operatori pubblici locali? 

Siamo partiti alla ricerca di questi “nuovi montanari”, selezionati tra i 150 complessivi che, grazie a varie segnalazioni, avevamo individuato.... abbiamo percorso in lungo e in largo la Val Tramontina, il Canale di San Francesco, la Carnia e il Canal del Ferro alla scoperta di realtà piccole, ma piuttosto dinamiche.

Un lavoro durato parecchi mesi, trascorsi a visitare uno scorcio di montagna friulana unita dagli stessi problemi, ma separata da tempi di percorrenza lunghissimi, che probabilmente incidono anche nelle divisioni fra i montanari che le abitano....

Un libro che apre scenari diversi sulla possibilità di vivere in montagna!!!

IN VENDITA NELLE LIBRERIE


 

Scarica Allegato

Nel marzo del 2014 siamo partiti. Non sapevamo bene cosa avremmo potuto trovare, ma avevamo ben chiaro lo scopo del progetto: capire cosa avesse spinto questi nuovi abitanti della montagna ad andare controcorrente.

Quali erano state le motivazioni?

Come erano stati accolti dalle comunità e quale è stato il livello di integrazione?

Che tipo di attività hanno avviato?

Come si colloca l’attività imprenditoriale rispetto al mercato locale e non?

Che sostegni queste nuove imprese hanno ricevuto dagli operatori pubblici locali? 

Siamo partiti alla ricerca di questi “nuovi montanari”, selezionati tra i 150 complessivi che, grazie a varie segnalazioni, avevamo individuato.... abbiamo percorso in lungo e in largo la Val Tramontina, il Canale di San Francesco, la Carnia e il Canal del Ferro alla scoperta di realtà piccole, ma piuttosto dinamiche.

Un lavoro durato parecchi mesi, trascorsi a visitare uno scorcio di montagna friulana unita dagli stessi problemi, ma separata da tempi di percorrenza lunghissimi, che probabilmente incidono anche nelle divisioni fra i montanari che le abitano....

Un libro che apre scenari diversi sulla possibilità di vivere in montagna!!!

IN VENDITA NELLE LIBRERIE


 

Scarica Allegato
Apri Chiudi

15 anni tutti d'un fiato

Abbiamo il piacere di invitarti alla presentazione di un libro che racconta la nostra storia ... vista con gli occhi di chi, come te, ha voluto conoscerci. Non vogliamo assolutamente autocelebrarci, ma creare un'occasione di scambio di idee e di proposte per migliorare le attività che...

Abbiamo il piacere di invitarti alla presentazione di un libro che racconta la nostra storia ... vista con gli occhi di chi, come te, ha voluto conoscerci. Non vogliamo assolutamente autocelebrarci, ma creare un'occasione di scambio di idee e di proposte per migliorare le attività che giornalmente facciamo assieme a tanti come te.


Ti invitiamo pertanto alla presentazione del libro "15 anni tutti d'un fiato".


Alla serata di giovedì 19 dicembre ore 18.00 presso il WORKCOFFEE avremmo il piacere di ospitare:

Tanja Ariss

Domenico Tranquilli

Daniele Casotto

Cliccando mi piace sulla nostra pagina facebook potrai ritirare una copia del libro gratuitamente.

Abbiamo il piacere di invitarti alla presentazione di un libro che racconta la nostra storia ... vista con gli occhi di chi, come te, ha voluto conoscerci. Non vogliamo assolutamente autocelebrarci, ma creare un'occasione di scambio di idee e di proposte per migliorare le attività che giornalmente facciamo assieme a tanti come te.


Ti invitiamo pertanto alla presentazione del libro "15 anni tutti d'un fiato".


Alla serata di giovedì 19 dicembre ore 18.00 presso il WORKCOFFEE avremmo il piacere di ospitare:

Tanja Ariss

Domenico Tranquilli

Daniele Casotto

Cliccando mi piace sulla nostra pagina facebook potrai ritirare una copia del libro gratuitamente.

Apri Chiudi

Pubblicazione progetto "Donne e Impresa: i servizi per il sociale"

Un libro che è il report di una ricerca svolta sul territorio dell'Alto Friuli, finalizzato a focalizzare le opportunità occupazionali delle donne nei servizi sociali. La pubblicazione ha poi portato alla creazione della Cooperativa Maciao. Copia dellapubblicazione è disponibile su...

Un libro che è il report di una ricerca svolta sul territorio dell'Alto Friuli, finalizzato a focalizzare le opportunità occupazionali delle donne nei servizi sociali.

La pubblicazione ha poi portato alla creazione della Cooperativa Maciao. Copia dellapubblicazione è disponibile su supporto cartaceo.

Un libro che è il report di una ricerca svolta sul territorio dell'Alto Friuli, finalizzato a focalizzare le opportunità occupazionali delle donne nei servizi sociali.

La pubblicazione ha poi portato alla creazione della Cooperativa Maciao. Copia dellapubblicazione è disponibile su supporto cartaceo.

Apri Chiudi

Pubblicazione progetto Europeo "Rete Informadonna"

La pubblicazione è stata realizzata all'interno dell'Iniziativa Comunitaria Equal Ess.Er.Ci Un progetto comunitario che ha desiderato proporre un punto di accesso alla "Rete Unitaria di esperienze positive al servizio delle donne svolte nella Regione Friuli Venezia Giulia": un...

La pubblicazione è stata realizzata all'interno dell'Iniziativa Comunitaria Equal Ess.Er.Ci Un progetto comunitario che ha desiderato proporre un punto di accesso alla "Rete Unitaria di esperienze positive al servizio delle donne svolte nella Regione Friuli Venezia Giulia": un servizio coordinato di informazione, orientamento e consulenza che raccorda tutte le iniziative sociali, culturali, formative e professionali rivolte alle donne nel territorio regionale, da parte di soggetti sia pubblici che privati.
La pubblicazione è disponibile in formato cartaceo.

La pubblicazione è stata realizzata all'interno dell'Iniziativa Comunitaria Equal Ess.Er.Ci Un progetto comunitario che ha desiderato proporre un punto di accesso alla "Rete Unitaria di esperienze positive al servizio delle donne svolte nella Regione Friuli Venezia Giulia": un servizio coordinato di informazione, orientamento e consulenza che raccorda tutte le iniziative sociali, culturali, formative e professionali rivolte alle donne nel territorio regionale, da parte di soggetti sia pubblici che privati.
La pubblicazione è disponibile in formato cartaceo.

Apri Chiudi

Pubblicazione progetto Europeo "Rete Informadonna"

La pubblicazione è stata realizzata all'interno dell'Iniziativa Comunitaria Equal Ess.Er.Ci Un progetto comunitario che ha desiderato proporre un punto di accesso alla "Rete Unitaria di esperienze positive al servizio delle donne svolte nella Regione Friuli Venezia Giulia". Questa...

La pubblicazione è stata realizzata all'interno dell'Iniziativa Comunitaria Equal Ess.Er.Ci Un progetto comunitario che ha desiderato proporre un punto di accesso alla "Rete Unitaria di esperienze positive al servizio delle donne svolte nella Regione Friuli Venezia Giulia". Questa pubblicazione tratta i soli aspetti delle donne immigrate.
La pubblicazione è disponibile in formato cartaceo.

La pubblicazione è stata realizzata all'interno dell'Iniziativa Comunitaria Equal Ess.Er.Ci Un progetto comunitario che ha desiderato proporre un punto di accesso alla "Rete Unitaria di esperienze positive al servizio delle donne svolte nella Regione Friuli Venezia Giulia". Questa pubblicazione tratta i soli aspetti delle donne immigrate.
La pubblicazione è disponibile in formato cartaceo.

Apri Chiudi

Pubblicazione progetto Europeo "FSE Art.6"

"Hacia la excelencia del mercado laboral", realizzato all'interno delle Azioni Innovative del FSE, con l'intento di sviluppare gli aspetti innovativi del lavoro e del dialogo sociale. Nel sito sono presenti le sole sezioni del lavoro svolto da Cramars. Il sito del progetto è...

"Hacia la excelencia del mercado laboral", realizzato all'interno delle Azioni Innovative del FSE, con l'intento di sviluppare gli aspetti innovativi del lavoro e del dialogo sociale. Nel sito sono presenti le sole sezioni del lavoro svolto da Cramars. Il sito del progetto è verificabile al seguente link: www.dialogosocial.org. La pubblicazione sviluppa la metodologie delle competenze applicate alla formazione professionale.

La pubblicazione è disponibile in formato cartaceo

"Hacia la excelencia del mercado laboral", realizzato all'interno delle Azioni Innovative del FSE, con l'intento di sviluppare gli aspetti innovativi del lavoro e del dialogo sociale. Nel sito sono presenti le sole sezioni del lavoro svolto da Cramars. Il sito del progetto è verificabile al seguente link: www.dialogosocial.org. La pubblicazione sviluppa la metodologie delle competenze applicate alla formazione professionale.

La pubblicazione è disponibile in formato cartaceo

Apri Chiudi

Pubblicazione esperienza progetto "WeBus"

WEBUS un’aula informatica mobile per le aree marginali. Un progetto finanziato dalla Commissione Europea. Prima esperienza italiana del genere, svolta in Friuli Venezia Giulia, grazie al finanziamento del FSE, sta decollando l’iniziativa WEBUS: una formula innovativa per quanto...

WEBUS un’aula informatica mobile per le aree marginali. Un progetto finanziato dalla Commissione Europea.
Prima esperienza italiana del genere, svolta in Friuli Venezia Giulia, grazie al finanziamento del FSE, sta decollando l’iniziativa WEBUS: una formula innovativa per quanto riguarda la formazione. Con questa iniziativa la Cooperativa Cramars di Tolmezzo intende trovare un punto di incontro tra il luogo della formazione e le popolazioni che vivono in aree particolarmente marginali, portando direttamente le attività formative nelle piazze dei piccoli comuni evitando gli spostamenti e dando la possibilità di personalizzare gli orari, cercando di coinvolgere la maggior parte delle persone: studenti, lavoratori e imprese.
Ma che cos'è il WEBUS? è un'aula informatica "mobile" che fornisce 12 postazioni con computer, un collegamento a internet e la possibilità di frequentare gratuitamente dei corsi di formazione finanziati dal FSE.

Copia della pubblicazione è disponibile su supporto cartaceo

WEBUS un’aula informatica mobile per le aree marginali. Un progetto finanziato dalla Commissione Europea.
Prima esperienza italiana del genere, svolta in Friuli Venezia Giulia, grazie al finanziamento del FSE, sta decollando l’iniziativa WEBUS: una formula innovativa per quanto riguarda la formazione. Con questa iniziativa la Cooperativa Cramars di Tolmezzo intende trovare un punto di incontro tra il luogo della formazione e le popolazioni che vivono in aree particolarmente marginali, portando direttamente le attività formative nelle piazze dei piccoli comuni evitando gli spostamenti e dando la possibilità di personalizzare gli orari, cercando di coinvolgere la maggior parte delle persone: studenti, lavoratori e imprese.
Ma che cos'è il WEBUS? è un'aula informatica "mobile" che fornisce 12 postazioni con computer, un collegamento a internet e la possibilità di frequentare gratuitamente dei corsi di formazione finanziati dal FSE.

Copia della pubblicazione è disponibile su supporto cartaceo

Apri Chiudi

Pubblicazione progetto europeo "Women learning for an active life"

Il progetto, finanziato dalla Commissione Europea nell'ambito del Programma Socrates - Grundtvig, nasce dalla volontà di promuovere le Pari opportunità uomo/donna grazie alla sperimentazione di percorsi formativi, informativi e didattici formali ed informali sui temi della cittadinanza...

Il progetto, finanziato dalla Commissione Europea nell'ambito del Programma Socrates - Grundtvig, nasce dalla volontà di promuovere le Pari opportunità uomo/donna grazie alla sperimentazione di percorsi formativi, informativi e didattici formali ed informali sui temi della cittadinanza attiva e della cittadinanza europea, temi questi che sono generalmente poco sentiti particolarmente in situazioni sociali, economiche e geografiche marginali. Le donne risultano essere ancor meno sensibili e sensibilizzate a questo senso di “appartenenza”, protagoniste marginali della vita politica ed amministrativa e spesso non pienamente a conoscenza delle possibilità connesse ad un impegno attivo e concreto all’interno della società civile. Da questo consegue una scarsa partecipazione delle donne alla vita sociale attiva che si riscontra tanto a livello locale che a livello nazionale (anche se meno a livello europeo più ampio), oppure, le stesse, manifestano una buona presenza nel mondo del volontariato (in particolare nel volontariato sociale) ma risultano essere poco presenti nei meccanismi decisionali.
Copia delle pubblicazioni sono disponibili in formato cartaceo.

Il progetto, finanziato dalla Commissione Europea nell'ambito del Programma Socrates - Grundtvig, nasce dalla volontà di promuovere le Pari opportunità uomo/donna grazie alla sperimentazione di percorsi formativi, informativi e didattici formali ed informali sui temi della cittadinanza attiva e della cittadinanza europea, temi questi che sono generalmente poco sentiti particolarmente in situazioni sociali, economiche e geografiche marginali. Le donne risultano essere ancor meno sensibili e sensibilizzate a questo senso di “appartenenza”, protagoniste marginali della vita politica ed amministrativa e spesso non pienamente a conoscenza delle possibilità connesse ad un impegno attivo e concreto all’interno della società civile. Da questo consegue una scarsa partecipazione delle donne alla vita sociale attiva che si riscontra tanto a livello locale che a livello nazionale (anche se meno a livello europeo più ampio), oppure, le stesse, manifestano una buona presenza nel mondo del volontariato (in particolare nel volontariato sociale) ma risultano essere poco presenti nei meccanismi decisionali.
Copia delle pubblicazioni sono disponibili in formato cartaceo.

Apri Chiudi

Pubblicazione progetto Europeo "Climbing Up"

Una guida pubblicata all'interno di un Progetto Europeo denominato "Climbing Up" nell'ambito del Programma Socrates. La guida, basata su una prospettiva informale di apprendimento, si propone indagare i bisogni delle donne maltrattate attraverso iter formativi - empowerment, sviluppo...

Una guida pubblicata all'interno di un Progetto Europeo denominato "Climbing Up" nell'ambito del Programma Socrates. La guida, basata su una prospettiva informale di apprendimento, si propone indagare i bisogni delle donne maltrattate attraverso iter formativi - empowerment, sviluppo multi-professionale, stima di sé, realizzazione di nuovi progetti di vita - attraverso percorsi di orientamento e il lavoro pratico in associazionismo.

I principali obiettivi sono incentrati non solo sull'empowerment di donne maltrattate che vivono nell' UE, hanno scarse qualifiche professionali e appartengono a ceti sociali svantaggiati, ma anche sulla creazione e promozione della rete europea che diffonda questo 'prodotto' innovativo di formazione.

La pubblicazione è disponibile su supporto cartaceo.

Una guida pubblicata all'interno di un Progetto Europeo denominato "Climbing Up" nell'ambito del Programma Socrates. La guida, basata su una prospettiva informale di apprendimento, si propone indagare i bisogni delle donne maltrattate attraverso iter formativi - empowerment, sviluppo multi-professionale, stima di sé, realizzazione di nuovi progetti di vita - attraverso percorsi di orientamento e il lavoro pratico in associazionismo.

I principali obiettivi sono incentrati non solo sull'empowerment di donne maltrattate che vivono nell' UE, hanno scarse qualifiche professionali e appartengono a ceti sociali svantaggiati, ma anche sulla creazione e promozione della rete europea che diffonda questo 'prodotto' innovativo di formazione.

La pubblicazione è disponibile su supporto cartaceo.

Apri Chiudi

Pubblicazione progetto Europeo "Equal Ess.Er.Ci"

La pubblicazione rappresenta una raccolta di "Buone Prasi" nell'ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all'interno del Progetto Comunitario 'Ess.er.ci' il cui scopo era quello di doffondere l'approccio e la cultura di genere negli...

La pubblicazione rappresenta una raccolta di "Buone Prasi" nell'ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all'interno del Progetto Comunitario  'Ess.er.ci' il cui scopo era quello di doffondere l'approccio e la cultura di genere negli ambiti dell'imprenditoria, della vita pubblica e della politica.
La partenership del progetto prevedeva: Cramars soggetto capofila, la Provincia di Udine e la Provincia di Gorizia, For.Ser. FVG, Ial FVG, IRES FVG, Per l'Impresa Sociale.
Questa pubblicazione rappresenta una piccola guida su comerealizzare il bilancio di genere.
Copia delle pubblicazioni sono disponibili in formato cartaceo.

La pubblicazione rappresenta una raccolta di "Buone Prasi" nell'ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all'interno del Progetto Comunitario  'Ess.er.ci' il cui scopo era quello di doffondere l'approccio e la cultura di genere negli ambiti dell'imprenditoria, della vita pubblica e della politica.
La partenership del progetto prevedeva: Cramars soggetto capofila, la Provincia di Udine e la Provincia di Gorizia, For.Ser. FVG, Ial FVG, IRES FVG, Per l'Impresa Sociale.
Questa pubblicazione rappresenta una piccola guida su comerealizzare il bilancio di genere.
Copia delle pubblicazioni sono disponibili in formato cartaceo.

Apri Chiudi

Pubblicazione progetto Europeo "Equal Ess.Er.Ci"

La pubblicazione rappresenta una raccolta di "Buone Prasi" nell'ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all'interno del Progetto Comunitario 'Ess.er.ci' il cui scopo era quello di doffondere l'approccio e la cultura di genere negli...

La pubblicazione rappresenta una raccolta di "Buone Prasi" nell'ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all'interno del Progetto Comunitario  'Ess.er.ci' il cui scopo era quello di doffondere l'approccio e la cultura di genere negli ambiti dell'imprenditoria, della vita pubblica e della politica.
La partenership del progetto prevedeva: Cramars soggetto capofila, la Provincia di Udine e la Provincia di Gorizia, For.Ser. FVG, Ial FVG, IRES FVG, Per l'Impresa Sociale.
Questa pubblicazione rappresenta una piccola guida su come le donne possono inserirsi nell'ambito della carriera politica.
Copia delle pubblicazioni sono disponibili in formato cartaceo.

La pubblicazione rappresenta una raccolta di "Buone Prasi" nell'ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all'interno del Progetto Comunitario  'Ess.er.ci' il cui scopo era quello di doffondere l'approccio e la cultura di genere negli ambiti dell'imprenditoria, della vita pubblica e della politica.
La partenership del progetto prevedeva: Cramars soggetto capofila, la Provincia di Udine e la Provincia di Gorizia, For.Ser. FVG, Ial FVG, IRES FVG, Per l'Impresa Sociale.
Questa pubblicazione rappresenta una piccola guida su come le donne possono inserirsi nell'ambito della carriera politica.
Copia delle pubblicazioni sono disponibili in formato cartaceo.

Apri Chiudi

Pubblicazione progetto Europeo "Equal Ess.Er.Ci"

La pubblicazione rappresenta una raccolta di "Buone Prasi" nell'ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all'interno del Progetto Comunitario 'Ess.er.ci' il cui scopo era quello di doffondere l'approccio e la cultura di genere negli...

La pubblicazione rappresenta una raccolta di "Buone Prasi" nell'ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all'interno del Progetto Comunitario  'Ess.er.ci' il cui scopo era quello di doffondere l'approccio e la cultura di genere negli ambiti dell'imprenditoria, della vita pubblica e della politica.
La partenership del progetto prevedeva: Cramars soggetto capofila, la Provincia di Udine e la Provincia di Gorizia, For.Ser. FVG, Ial FVG, IRES FVG, Per l'Impresa Sociale.
Questa pubblicazione rappresenta una piccola guida su come attivare servizi a favore delle donne in merito alla custodia dei bambini o al carico di cura degli anziani.
Copia delle pubblicazioni sono disponibili in formato cartaceo.

La pubblicazione rappresenta una raccolta di "Buone Prasi" nell'ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all'interno del Progetto Comunitario  'Ess.er.ci' il cui scopo era quello di doffondere l'approccio e la cultura di genere negli ambiti dell'imprenditoria, della vita pubblica e della politica.
La partenership del progetto prevedeva: Cramars soggetto capofila, la Provincia di Udine e la Provincia di Gorizia, For.Ser. FVG, Ial FVG, IRES FVG, Per l'Impresa Sociale.
Questa pubblicazione rappresenta una piccola guida su come attivare servizi a favore delle donne in merito alla custodia dei bambini o al carico di cura degli anziani.
Copia delle pubblicazioni sono disponibili in formato cartaceo.

Apri Chiudi

Pubblicazione progetto Europeo "Equal Ess.Er.Ci"

La pubblicazione rappresenta una raccolta di "Buone Prasi" nell'ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all'interno del Progetto Comunitario 'Ess.er.ci' il cui scopo era quello di doffondere l'approccio e la cultura di genere negli...

La pubblicazione rappresenta una raccolta di "Buone Prasi" nell'ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all'interno del Progetto Comunitario  'Ess.er.ci' il cui scopo era quello di doffondere l'approccio e la cultura di genere negli ambiti dell'imprenditoria, della vita pubblica e della politica.
La partenership del progetto prevedeva: Cramars soggetto capofila, la Provincia di Udine e la Provincia di Gorizia, For.Ser. FVG, Ial FVG, IRES FVG, Per l'Impresa Sociale.
Questa pubblicazione rappresenta una piccola guida sula conciliazione dei tempi di vita e dei tempi di lavoro.
Copia delle pubblicazioni sono disponibili in formato cartaceo.

La pubblicazione rappresenta una raccolta di "Buone Prasi" nell'ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all'interno del Progetto Comunitario  'Ess.er.ci' il cui scopo era quello di doffondere l'approccio e la cultura di genere negli ambiti dell'imprenditoria, della vita pubblica e della politica.
La partenership del progetto prevedeva: Cramars soggetto capofila, la Provincia di Udine e la Provincia di Gorizia, For.Ser. FVG, Ial FVG, IRES FVG, Per l'Impresa Sociale.
Questa pubblicazione rappresenta una piccola guida sula conciliazione dei tempi di vita e dei tempi di lavoro.
Copia delle pubblicazioni sono disponibili in formato cartaceo.

Apri Chiudi

Pubblicazione progetto Europeo "Equal Ess.Er.Ci"

La pubblicazione rappresenta una raccolta di "Buone Prasi" nell'ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all'interno del Progetto Comunitario 'Ess.er.ci' il cui scopo era quello di doffondere l'approccio e la cultura di genere negli...

La pubblicazione rappresenta una raccolta di "Buone Prasi" nell'ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all'interno del Progetto Comunitario  'Ess.er.ci' il cui scopo era quello di doffondere l'approccio e la cultura di genere negli ambiti dell'imprenditoria, della vita pubblica e della politica.
La partenership del progetto prevedeva: Cramars soggetto capofila, la Provincia di Udine e la Provincia di Gorizia, For.Ser. FVG, Ial FVG, IRES FVG, Per l'Impresa Sociale.
Questa pubblicazione rappresenta una sperimentazione realizzata nell'ambito del progetto al fine di consentire lo sviluppo di competenze necessarie per acquisire la qualifa di OSS
Copia delle pubblicazioni sono disponibili in formato cartaceo.

La pubblicazione rappresenta una raccolta di "Buone Prasi" nell'ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all'interno del Progetto Comunitario  'Ess.er.ci' il cui scopo era quello di doffondere l'approccio e la cultura di genere negli ambiti dell'imprenditoria, della vita pubblica e della politica.
La partenership del progetto prevedeva: Cramars soggetto capofila, la Provincia di Udine e la Provincia di Gorizia, For.Ser. FVG, Ial FVG, IRES FVG, Per l'Impresa Sociale.
Questa pubblicazione rappresenta una sperimentazione realizzata nell'ambito del progetto al fine di consentire lo sviluppo di competenze necessarie per acquisire la qualifa di OSS
Copia delle pubblicazioni sono disponibili in formato cartaceo.

Apri Chiudi

Pubblicazione progetto Europeo "Equal Ess.Er.Ci"

La pubblicazione rappresenta una raccolta di "Buone Prasi" nell'ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all'interno del Progetto Comunitario 'Ess.er.ci' il cui scopo era quello di doffondere l'approccio e la cultura di genere negli...

La pubblicazione rappresenta una raccolta di "Buone Prasi" nell'ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all'interno del Progetto Comunitario  'Ess.er.ci' il cui scopo era quello di doffondere l'approccio e la cultura di genere negli ambiti dell'imprenditoria, della vita pubblica e della politica.
La partenership del progetto prevedeva: Cramars soggetto capofila, la Provincia di Udine e la Provincia di Gorizia, For.Ser. FVG, Ial FVG, IRES FVG, Per l'Impresa Sociale.
Questa pubblicazione rappresenta una piccola guida su come le donne possono avanzare di carriera al fine di ricoprire ruoli dirigenziali nelle aziende pubbliche.
Copia delle pubblicazioni sono disponibili in formato cartaceo.

La pubblicazione rappresenta una raccolta di "Buone Prasi" nell'ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all'interno del Progetto Comunitario  'Ess.er.ci' il cui scopo era quello di doffondere l'approccio e la cultura di genere negli ambiti dell'imprenditoria, della vita pubblica e della politica.
La partenership del progetto prevedeva: Cramars soggetto capofila, la Provincia di Udine e la Provincia di Gorizia, For.Ser. FVG, Ial FVG, IRES FVG, Per l'Impresa Sociale.
Questa pubblicazione rappresenta una piccola guida su come le donne possono avanzare di carriera al fine di ricoprire ruoli dirigenziali nelle aziende pubbliche.
Copia delle pubblicazioni sono disponibili in formato cartaceo.

Apri Chiudi

Pubblicazione progetto Europeo "Equal Ess.Er.Ci"

La pubblicazione rappresenta una raccolta di "Buone Prasi" nell'ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all'interno del Progetto Comunitario 'Ess.er.ci' il cui scopo era quello di doffondere l'approccio e la cultura di genere negli...

La pubblicazione rappresenta una raccolta di "Buone Prasi" nell'ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all'interno del Progetto Comunitario  'Ess.er.ci' il cui scopo era quello di doffondere l'approccio e la cultura di genere negli ambiti dell'imprenditoria, della vita pubblica e della politica.
La partenership del progetto prevedeva: Cramars soggetto capofila, la Provincia di Udine e la Provincia di Gorizia, For.Ser. FVG, Ial FVG, IRES FVG, Per l'Impresa Sociale.
Questa pubblicazione rappresenta una piccola guida su come le donne possono avanzare di carriera al fine di ricoprire ruoli dirigenziali nelle aziende private.
Copia delle pubblicazioni sono disponibili in formato cartaceo.

La pubblicazione rappresenta una raccolta di "Buone Prasi" nell'ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all'interno del Progetto Comunitario  'Ess.er.ci' il cui scopo era quello di doffondere l'approccio e la cultura di genere negli ambiti dell'imprenditoria, della vita pubblica e della politica.
La partenership del progetto prevedeva: Cramars soggetto capofila, la Provincia di Udine e la Provincia di Gorizia, For.Ser. FVG, Ial FVG, IRES FVG, Per l'Impresa Sociale.
Questa pubblicazione rappresenta una piccola guida su come le donne possono avanzare di carriera al fine di ricoprire ruoli dirigenziali nelle aziende private.
Copia delle pubblicazioni sono disponibili in formato cartaceo.

Apri Chiudi

Donne e buone prassi

Publicazione realizzata per conto del Comune di Tolmezzo. Copia delle pubblicazioni sono disponibili in formato cartaceo.

Publicazione realizzata per conto del Comune di Tolmezzo.

Copia delle pubblicazioni sono disponibili in formato cartaceo.

Publicazione realizzata per conto del Comune di Tolmezzo.

Copia delle pubblicazioni sono disponibili in formato cartaceo.

Apri Chiudi

Pubblicazione progetto Europeo "Prodev"

La prubblicazione, realizzata nell'ambito del progetto europeo Prodev. L’obiettivo del progetto è quello di trasferire ed ottimizzare un modulo di formazione professionale per favorire le competenze degli euro progettisti o di persone che gestiscono progetti complessi finanziati da...

La prubblicazione, realizzata nell'ambito del progetto europeo Prodev. L’obiettivo del progetto è quello di trasferire ed ottimizzare un modulo di formazione professionale per favorire le competenze degli euro progettisti o di persone che gestiscono progetti complessi finanziati da enti pubblici o private per lo sviluppo del territorio.
Per diverse ragioni il numero di persone che si occupa di sviluppo locale, è aumentato negli ultimi anni, ma molte di queste persone non hanno mai avuto una formazione per la gestione di tali progetti anche se devono, durante il loro lavoro, progettare, definire e gestire tali progetti.
L’interesse e la specificità di questa pubblicazione riguarda il modo in cui formare questi professionisti, aiutandoli a gestire un progetto che loro stessi avranno scelto e che fa parte del loro contesto lavorativo. Il trasferimento di innovazione è un modulo, realizzato dall’istituto IFAID francese di Boredeaux, che viene utilizzato con gli studenti del programma formativo denominato “sviluppo del coordinamento di un progetto”.

La pubblicazione è disponibile in formato pdf.

La prubblicazione, realizzata nell'ambito del progetto europeo Prodev. L’obiettivo del progetto è quello di trasferire ed ottimizzare un modulo di formazione professionale per favorire le competenze degli euro progettisti o di persone che gestiscono progetti complessi finanziati da enti pubblici o private per lo sviluppo del territorio.
Per diverse ragioni il numero di persone che si occupa di sviluppo locale, è aumentato negli ultimi anni, ma molte di queste persone non hanno mai avuto una formazione per la gestione di tali progetti anche se devono, durante il loro lavoro, progettare, definire e gestire tali progetti.
L’interesse e la specificità di questa pubblicazione riguarda il modo in cui formare questi professionisti, aiutandoli a gestire un progetto che loro stessi avranno scelto e che fa parte del loro contesto lavorativo. Il trasferimento di innovazione è un modulo, realizzato dall’istituto IFAID francese di Boredeaux, che viene utilizzato con gli studenti del programma formativo denominato “sviluppo del coordinamento di un progetto”.

La pubblicazione è disponibile in formato pdf.

Apri Chiudi

Pubblicazione progetto Europeo "Cross Cooking"

Una pubblicazione realizzata quale report finale del Progetto Comunitario Cross Cooking. La società odierna ha molto interesse nella formazione relativa alla cucina e al mangiare sano, in unametodologia di vita sostenibile e sta promuovendo attivamente la raccolta di ricette tradizionali...

Una pubblicazione realizzata quale report finale del Progetto Comunitario Cross Cooking. La società odierna ha molto interesse nella formazione relativa alla cucina e al mangiare sano, in unametodologia di vita sostenibile e sta promuovendo attivamente la raccolta di ricette tradizionali locali incoraggiando così una modalità di vita integrata.
La vita tradizionale, specialmente nelle comunità rurali, include la produzione del cibo, la preparazione e la cucina così come le attività e festività che sono collegate alle stagioni, prodotti ed aspetti della vita sociale. La cucina tradizionale è integrata, con la produzione di cibo, la sua tipologia ed i tipi di semi prodotti, alle abilità e risorse locali .

La pubblicazione oltre a illustrare il progetto e le attività realizzate dalla PS propone una ricca serie di ricette provenienti dalle realtà coinvolte nelle singole attività. Pubblicazione disponibile anche in formato pdf.

Una pubblicazione realizzata quale report finale del Progetto Comunitario Cross Cooking. La società odierna ha molto interesse nella formazione relativa alla cucina e al mangiare sano, in unametodologia di vita sostenibile e sta promuovendo attivamente la raccolta di ricette tradizionali locali incoraggiando così una modalità di vita integrata.
La vita tradizionale, specialmente nelle comunità rurali, include la produzione del cibo, la preparazione e la cucina così come le attività e festività che sono collegate alle stagioni, prodotti ed aspetti della vita sociale. La cucina tradizionale è integrata, con la produzione di cibo, la sua tipologia ed i tipi di semi prodotti, alle abilità e risorse locali .

La pubblicazione oltre a illustrare il progetto e le attività realizzate dalla PS propone una ricca serie di ricette provenienti dalle realtà coinvolte nelle singole attività. Pubblicazione disponibile anche in formato pdf.

Apri Chiudi
Realizzato da Bo.Di.