Rassegna Stampa

Carnia Greeters

05/06/2015

Il progetto CARNIAGREETERS mira a creare in assoluto la PRIMA RETE MONDIALE di GREETERS ALPINI. Trattasi di un progetto fortemente innovativo. CARNIAGREETERS, come progetto pilota, intende creare una comunità carnica di ospitalità residenziale che punta a conquistare SETTE nicchie di turisti...

Il progetto CARNIAGREETERS mira a creare in assoluto la PRIMA RETE MONDIALE di GREETERS ALPINI. Trattasi di un progetto fortemente innovativo. CARNIAGREETERS, come progetto pilota, intende creare una comunità carnica di ospitalità residenziale che punta a conquistare SETTE nicchie di turisti del paesaggio e che,  nel pieno rispetto delle priorità indicate dal progetto ITEM e dal Piano turistico di Turismo FVG 2014-2018.

Scarica Allegato

Il progetto CARNIAGREETERS mira a creare in assoluto la PRIMA RETE MONDIALE di GREETERS ALPINI. Trattasi di un progetto fortemente innovativo. CARNIAGREETERS, come progetto pilota, intende creare una comunità carnica di ospitalità residenziale che punta a conquistare SETTE nicchie di turisti del paesaggio e che,  nel pieno rispetto delle priorità indicate dal progetto ITEM e dal Piano turistico di Turismo FVG 2014-2018.

Scarica Allegato
Apri Chiudi

Carnia Food Design 2020

30/07/2014

Il presente progetto pilota vuole rilanciare lo storico approccio di Gianni Cosetti sui binari attualmente tracciati dalla nuova programmazione 2014-2020, tenendo conto dei nuovi progetti lanciati in questi ultimi mesi dai portatori di interesse di settore e mirando così a divulgare le sue...

Il presente progetto pilota vuole rilanciare lo storico approccio di Gianni Cosetti sui binari attualmente tracciati dalla nuova programmazione 2014-2020, tenendo conto dei nuovi progetti lanciati in questi ultimi mesi dai portatori di interesse di settore e mirando così a divulgare le sue visioni e i suo metodi  anche al mondo agrituristico inteso qui in senso lato. Il Premio verrà attribuito a chi, meglio di tutti gli altri, saprà armonizzare il mondo della tradizione carnica con quello dell’innovazione avvenuta di recente nell’ambito del food design commerciale e della comunicazione enogastronomica web 2.0. La natura “pilota” del progetto risiede, a nostro avviso, nel fatto di voler rivisitare i principi portanti della sua cucina rispettandone il metodo ma anche aggiornandone i contenuti: è indubbio che a più di dieci anni dalla morte del grande chef, sono state introdotte alcune tecniche di food design (mondo video, visual, textual e musical) e alcuni mezzi di comunicazione/promozione (web 2.0, social ed e-commerce) del tutto inconcepibili ai suoi tempi.

Per info: qui

Scarica Allegato

Il presente progetto pilota vuole rilanciare lo storico approccio di Gianni Cosetti sui binari attualmente tracciati dalla nuova programmazione 2014-2020, tenendo conto dei nuovi progetti lanciati in questi ultimi mesi dai portatori di interesse di settore e mirando così a divulgare le sue visioni e i suo metodi  anche al mondo agrituristico inteso qui in senso lato. Il Premio verrà attribuito a chi, meglio di tutti gli altri, saprà armonizzare il mondo della tradizione carnica con quello dell’innovazione avvenuta di recente nell’ambito del food design commerciale e della comunicazione enogastronomica web 2.0. La natura “pilota” del progetto risiede, a nostro avviso, nel fatto di voler rivisitare i principi portanti della sua cucina rispettandone il metodo ma anche aggiornandone i contenuti: è indubbio che a più di dieci anni dalla morte del grande chef, sono state introdotte alcune tecniche di food design (mondo video, visual, textual e musical) e alcuni mezzi di comunicazione/promozione (web 2.0, social ed e-commerce) del tutto inconcepibili ai suoi tempi.

Per info: qui

Scarica Allegato
Apri Chiudi

PIPOL - Garanzia Giovani

30/06/2014

E' partito il 1 maggio il piano garanzia giovani, rivolto a tutti i giovani tra 15 ed i 29 anni (con un'attenzione particolare agli "under 25") che non studiano, non lavorano e non stanno seguendo nessun corso formativo (i cosiddetti "Neet"). La Garanzia Giovani prevede che ogni...

E' partito il 1 maggio il piano garanzia giovani, rivolto a tutti i giovani tra 15 ed i 29 anni (con un'attenzione particolare agli "under 25") che non studiano, non lavorano e non stanno seguendo nessun corso formativo (i cosiddetti "Neet").
La Garanzia Giovani prevede che ogni Stato Membro dell’Unione Europea assicuri a tutti i giovani disoccupati o appena usciti dal sistema d'istruzione formale o dalla formazione, un'offerta qualitativamente valida di lavoro, proseguimento degli studi, formazione, apprendistato o tirocinio.
In Regione Friuli Venezia Giulia il Progetto "Garanzia Giovani" coinvolgerà gradualmente "in rete" i Centri per l'Impiego, i Centri di Orientamento, le Università, le scuole, l’Ufficio Scolastico Regionale, gli enti di formazione accreditati, le Province, i soggetti accreditati ai servizi al lavoro.
Il Progetto prevede un incontro personalizzato, a cura dei soggetti della rete, durante il quale verrà concordato il percorso più opportuno di avvicinamento al mondo del lavoro (orientamento, formazione, tirocini, offerte d’impiego). A decorrere dai 4 mesi deve essere offerto alla persona almeno uno dei servizi previsti.

Per info: qui

Scarica Allegato

E' partito il 1 maggio il piano garanzia giovani, rivolto a tutti i giovani tra 15 ed i 29 anni (con un'attenzione particolare agli "under 25") che non studiano, non lavorano e non stanno seguendo nessun corso formativo (i cosiddetti "Neet").
La Garanzia Giovani prevede che ogni Stato Membro dell’Unione Europea assicuri a tutti i giovani disoccupati o appena usciti dal sistema d'istruzione formale o dalla formazione, un'offerta qualitativamente valida di lavoro, proseguimento degli studi, formazione, apprendistato o tirocinio.
In Regione Friuli Venezia Giulia il Progetto "Garanzia Giovani" coinvolgerà gradualmente "in rete" i Centri per l'Impiego, i Centri di Orientamento, le Università, le scuole, l’Ufficio Scolastico Regionale, gli enti di formazione accreditati, le Province, i soggetti accreditati ai servizi al lavoro.
Il Progetto prevede un incontro personalizzato, a cura dei soggetti della rete, durante il quale verrà concordato il percorso più opportuno di avvicinamento al mondo del lavoro (orientamento, formazione, tirocini, offerte d’impiego). A decorrere dai 4 mesi deve essere offerto alla persona almeno uno dei servizi previsti.

Per info: qui

Scarica Allegato
Apri Chiudi

Essere nuovi - be new

25/11/2013

La montagna soffre da anni di un costante declino demografico ed economico. Quali sono le possibilità che la montagna ha di riprendersi un ruolo economico che ha ricoperto per millenni? Come può trattenere le sue genti dando prospettive e gambe ad un ripopolamento delle terre...

La montagna soffre da anni di un costante declino demografico ed economico. Quali sono le possibilità che la montagna ha di riprendersi un ruolo economico che ha ricoperto per millenni?
Come può trattenere le sue genti dando prospettive e gambe ad un ripopolamento delle terre alte?
Agricoltura, turismo e foreste sono le uniche ricchezze che il territorio può esprimere?

Per info: qui

Scarica Allegato

La montagna soffre da anni di un costante declino demografico ed economico. Quali sono le possibilità che la montagna ha di riprendersi un ruolo economico che ha ricoperto per millenni?
Come può trattenere le sue genti dando prospettive e gambe ad un ripopolamento delle terre alte?
Agricoltura, turismo e foreste sono le uniche ricchezze che il territorio può esprimere?

Per info: qui

Scarica Allegato
Apri Chiudi

Inaugurazione WorkCoffee Tolmezzo

04/07/2013

Cerchi lavoro? Vai al bar. Precisamente, al WorkCoffee. Lo dice la parola: qui trovi caffè e lavoro. Parliamo del locale appena aperto a Milano in pieno centro, a due passi dalla metropolitana Missori e da via Torino. È il primo del genere in città: si tratta di un esercizio...

Cerchi lavoro?

Vai al bar.

Precisamente, al WorkCoffee.

Lo dice la parola: qui trovi caffè e lavoro. Parliamo del locale appena aperto a Milano in pieno centro, a due passi dalla metropolitana Missori e da via Torino. È il primo del genere in città: si tratta di un esercizio commerciale a tutti gli effetti, con caffetteria, menù per pranzo e aperitivi. Ma con qualcosa di più. Perché qui puoi cercare occupazione: in bella vista c’è una bacheca dove consultare le offerte di lavoro e appendere la tua candidatura, tutto in forma anonima. Saranno poi gli operatori a inserire in banca dati i tuoi dati ed eventualmente a metterti in contatto con l’azienda che può fare al caso tuo. Perché WorkCoffee nasce all’interno di un network di società che operano nel settore delle politiche attive del lavoro, tra cui enti di formazione e Workopp, un’agenzia per il lavoro autorizzata per servizi di intermediazione.

Scarica Allegato

Cerchi lavoro?

Vai al bar.

Precisamente, al WorkCoffee.

Lo dice la parola: qui trovi caffè e lavoro. Parliamo del locale appena aperto a Milano in pieno centro, a due passi dalla metropolitana Missori e da via Torino. È il primo del genere in città: si tratta di un esercizio commerciale a tutti gli effetti, con caffetteria, menù per pranzo e aperitivi. Ma con qualcosa di più. Perché qui puoi cercare occupazione: in bella vista c’è una bacheca dove consultare le offerte di lavoro e appendere la tua candidatura, tutto in forma anonima. Saranno poi gli operatori a inserire in banca dati i tuoi dati ed eventualmente a metterti in contatto con l’azienda che può fare al caso tuo. Perché WorkCoffee nasce all’interno di un network di società che operano nel settore delle politiche attive del lavoro, tra cui enti di formazione e Workopp, un’agenzia per il lavoro autorizzata per servizi di intermediazione.

Scarica Allegato
Apri Chiudi

A Muggia un corso riservato alle donne che cercano lavoro

04/03/2013

A Muggia un corso riservato alle donne che cercano lavoro da 'Il Piccolo' di sabato 2 marzo 2013 MUGGIA. Far acquisire alle donne un'ampia serie di strumenti e tecniche per una corretta e proficua ricerca del lavoro, con particolare (ma non esclusivo) riferimento alla...

A Muggia un corso riservato alle donne che cercano lavoro
da 'Il Piccolo' di sabato 2 marzo 2013

MUGGIA. Far acquisire alle donne un'ampia serie di strumenti e tecniche per una corretta e proficua ricerca del lavoro, con particolare (ma non esclusivo) riferimento alla fascia d'età compresa tra i 35 e i 55 anni e alle persone che si trovano in stato di disoccupazione, cassa integrazione, mobilità o precarietà occupazionale. È questo l'obiettivo dell'iniziativa curata dalla Commissione per le pari opportunità muggesana, di concerto con i comuni di Muggia e San Dorligo della Valle e con il contributo della Regione. Il progetto, denominato significativamente "Il duro lavoro di cercare lavoro", è stato in cantiere per alcuni mesi prima di essere presentato ufficialmente. E partirà il 20 marzo, configurandosi come un contenitore di incontri e lezioni che alcuni operatori del settore terranno a beneficio delle iscritte. Così come lo sportello InformaMuggia, già attivo a favore soprattutto dei più giovani, questa nuova azione è mirata a fornire una "bussola" a chi è in cerca di occupazione in una stagione di profonda crisi e di sempre più complicato orientamento nel mondo del lavoro. A proposito delle adesioni, queste si chiuderanno il 15 marzo. Ci saranno più di quindici giorni, dunque, per ritirare i moduli presso i rispettivi comuni (all'Urp e in Biblioteca comunale a Muggia, nell'Ufficio protocollo a San Dorligo), compilarli e riconsegnarli. Le iscrizioni sono possibili sia per invio della scheda a mezzo fax alla Cooperativa Cramars (0433 40814), sia online (www.coopcramars.it) sia consegnando personalmente le schede a Palazzo Millo di piazza della Repubblica, a Muggia, e nel palazzo comunale, a San Dorligo della Valle. Quali sono gli strumenti e le metodologie che possono permettere alle donne di reinserirsi al meglio in un contesto lavorativo? A questa e ad altre domande risponderanno, con il supporto di dati e di una panoramica sull'attuale quadro normativo, i workshop tematici dedicati alla ricerca attiva del lavoro, al mercato locale, all'autoimpiego e alle attività individualizzate di coaching, cioè quell'azione di sostegno e supporto individuale nell'orientamento alla ricerca del lavoro. Nell'alveo della medesima iniziativa, la Commissione per le pari opportunità ha organizzato una mostra delle proprie attività, che inaugurerà proprio oggi. Nominata ogni tre anni per fornire proposte integrative a Giunta e Consiglio, la Commissione possiede da alcuni mesi un logo ufficiale che è stato disegnato a più mani da sei studentesse del corso di pittura e decorazione pittorica dell'Istituto d'arte triestino Nordio, ed è stato presentato alla fine del mese scorso.

Davide Ciullo

Scarica Allegato

A Muggia un corso riservato alle donne che cercano lavoro
da 'Il Piccolo' di sabato 2 marzo 2013

MUGGIA. Far acquisire alle donne un'ampia serie di strumenti e tecniche per una corretta e proficua ricerca del lavoro, con particolare (ma non esclusivo) riferimento alla fascia d'età compresa tra i 35 e i 55 anni e alle persone che si trovano in stato di disoccupazione, cassa integrazione, mobilità o precarietà occupazionale. È questo l'obiettivo dell'iniziativa curata dalla Commissione per le pari opportunità muggesana, di concerto con i comuni di Muggia e San Dorligo della Valle e con il contributo della Regione. Il progetto, denominato significativamente "Il duro lavoro di cercare lavoro", è stato in cantiere per alcuni mesi prima di essere presentato ufficialmente. E partirà il 20 marzo, configurandosi come un contenitore di incontri e lezioni che alcuni operatori del settore terranno a beneficio delle iscritte. Così come lo sportello InformaMuggia, già attivo a favore soprattutto dei più giovani, questa nuova azione è mirata a fornire una "bussola" a chi è in cerca di occupazione in una stagione di profonda crisi e di sempre più complicato orientamento nel mondo del lavoro. A proposito delle adesioni, queste si chiuderanno il 15 marzo. Ci saranno più di quindici giorni, dunque, per ritirare i moduli presso i rispettivi comuni (all'Urp e in Biblioteca comunale a Muggia, nell'Ufficio protocollo a San Dorligo), compilarli e riconsegnarli. Le iscrizioni sono possibili sia per invio della scheda a mezzo fax alla Cooperativa Cramars (0433 40814), sia online (www.coopcramars.it) sia consegnando personalmente le schede a Palazzo Millo di piazza della Repubblica, a Muggia, e nel palazzo comunale, a San Dorligo della Valle. Quali sono gli strumenti e le metodologie che possono permettere alle donne di reinserirsi al meglio in un contesto lavorativo? A questa e ad altre domande risponderanno, con il supporto di dati e di una panoramica sull'attuale quadro normativo, i workshop tematici dedicati alla ricerca attiva del lavoro, al mercato locale, all'autoimpiego e alle attività individualizzate di coaching, cioè quell'azione di sostegno e supporto individuale nell'orientamento alla ricerca del lavoro. Nell'alveo della medesima iniziativa, la Commissione per le pari opportunità ha organizzato una mostra delle proprie attività, che inaugurerà proprio oggi. Nominata ogni tre anni per fornire proposte integrative a Giunta e Consiglio, la Commissione possiede da alcuni mesi un logo ufficiale che è stato disegnato a più mani da sei studentesse del corso di pittura e decorazione pittorica dell'Istituto d'arte triestino Nordio, ed è stato presentato alla fine del mese scorso.

Davide Ciullo

Scarica Allegato
Apri Chiudi

I Laboratori Equal Esserci: donne e politica

02/11/2005

La raccolta di articoli è inerente al Progetto Comunitario 'Ess.er.ci' il cui scopo era quello di doffondere l'approccio e la cultura di genere negli ambiti dell'imprenditoria, della vita pubblica e della politica. La partenership del progetto prevedeva: Cramars...


La raccolta di articoli è inerente al Progetto Comunitario  'Ess.er.ci' il cui scopo era quello di doffondere l'approccio e la cultura di genere negli ambiti dell'imprenditoria, della vita pubblica e della politica.
La partenership del progetto prevedeva: Cramars soggetto capofila, la Provincia di Udine e la Provincia di Gorizia, For.Ser. FVG, Ial FVG, IRES FVG, Per l'Impresa Sociale.
Gli articoli riguardano i laboratori delle donne e della politica.

Scarica Allegato


La raccolta di articoli è inerente al Progetto Comunitario  'Ess.er.ci' il cui scopo era quello di doffondere l'approccio e la cultura di genere negli ambiti dell'imprenditoria, della vita pubblica e della politica.
La partenership del progetto prevedeva: Cramars soggetto capofila, la Provincia di Udine e la Provincia di Gorizia, For.Ser. FVG, Ial FVG, IRES FVG, Per l'Impresa Sociale.
Gli articoli riguardano i laboratori delle donne e della politica.

Scarica Allegato
Apri Chiudi

Il progetto Women learning for an active life

02/02/2004

Il progetto, finanziato dalla Commissione Europea nell'ambito del Programma Socrates - Grundtvig, nasce dalla volontà di promuovere le Pari opportunità uomo/donna grazie alla sperimentazione di percorsi formativi, informativi e didattici formali ed informali sui temi della cittadinanza...

Il progetto, finanziato dalla Commissione Europea nell'ambito del Programma Socrates - Grundtvig, nasce dalla volontà di promuovere le Pari opportunità uomo/donna grazie alla sperimentazione di percorsi formativi, informativi e didattici formali ed informali sui temi della cittadinanza attiva e della cittadinanza europea, temi questi che sono generalmente poco sentiti particolarmente in situazioni sociali, economiche e geografiche marginali....

Scarica Allegato

Il progetto, finanziato dalla Commissione Europea nell'ambito del Programma Socrates - Grundtvig, nasce dalla volontà di promuovere le Pari opportunità uomo/donna grazie alla sperimentazione di percorsi formativi, informativi e didattici formali ed informali sui temi della cittadinanza attiva e della cittadinanza europea, temi questi che sono generalmente poco sentiti particolarmente in situazioni sociali, economiche e geografiche marginali....

Scarica Allegato
Apri Chiudi
Realizzato da Bo.Di.