4.4 Una montagna che produce: Imprese Attive e saldo 2017 / 2018

BENESSERE ECONOMICO

“Imprese Attive e saldo 2017 / 2018”

Anche per quanto concerne il tessuto economico e produttivo, come già illustrato nell’analisi relativa alla popolazione residente, ci troviamo di fronte ad aree diverse, sia per numerosità che per caratteristiche delle imprese.
L’obiettivo di queste pagine è quello di tratteggiare le principali caratteristiche delle imprese attive nella montagna friulana nel suo complesso e di evidenziare le specificità locali, non solo per quanto riguarda la loro numerosità, ma anche i settori economici nei quali operano.
L’attenzioni si sposta poi alle imprese artigiane e a quelle che potrebbero essere nuove leve dell’imprenditoria: i giovani, gli stranieri e le donne, illustrando appunto la numerosità e la distribuzione delle imprese gestite da giovani, da donne e da stranieri.
Al 31 dicembre 2018, le imprese attive nelle tre aree della Carnia, della Val Canale e Canal del Ferro e delle Valli e Dolomiti friulane sono complessivamente 5.916, il 6,6% di quelle attive in Friuli-Venezia Giulia e 89 in meno rispetto a un anno prima (-1,5%). Il peso delle tre aree è diverso, come mostra il grafico che segue; diverse sono poi le dinamiche interne a ciascuna area e diverse sono le variazioni rispetto al 2017.
Infine, troviamo interessante segnalare qual è, per ciascuna area, il comune con il numero minore di imprese: Preone per la Carnia (9 imprese, una in più rispetto al 2017), Andreis per le Valli e Dolomiti (10 imprese, anche in questo caso in aumento di una unità) e Dogna (dove le 15 imprese del 2017 sono scese a 14 nel 2018).

Elaborazioni Cramars su dati UNIONCAMERE

Benchmark

Non disponendo di dati comparabili con il livello di dettaglio esistente per le aree montane del FVG questa azione non è proponibile per questo capitolo.

 

Tavola 4.4 a) Area della Carnia – una montagna che produce: le imprese attive

L’area con il maggior numero di imprese è la Carnia, che alla fine del 2018 ne conta 2.658, ma subisce un calo superiore a quello che caratterizza la montagna nel suo complesso, pari all’1,8% (49 in meno). Quasi 750 imprese (il 28% di quelle attive in Carnia) sono localizzate a Tolmezzo; tuttavia, è proprio in questo comune che si concentra la contrazione di imprese più rilevante: Tolmezzo, infatti, fra il 2017 e il 2018 perde 18 imprese (-2,5%, percentuale di un punto superiore a quella della montagna nel suo insieme). La contrazione accomuna, seppure con intensità diverse, tutti i setti comuni con più di 100 imprese (Sappada, Villa Santina, Paluzza, Paularo, Ovaro e Arta Terme). Fra gli altri comuni, Lauco e Ravascletto mantengono stabile il numero di imprese attive e otto mostrano piccole variazioni positive: Prato Carnico, Socchieve, Zuglio, Forni Avoltri, Treppo Ligosullo, Cercivento, Verzegnis e Preone incrementano complessivamente il numero di imprese attive di 12 unità.


Fonte: elaborazione CRAMARS su dati InfoCamere

comuni imprese attive i.a. artigiane i.a. femminili i.a. giovani i.a. straniere
2017 2018 2017 2018 2017 2018 2017 2018 2017 2018
AMARO 65 64 22 23 8 10 1 2 6 5
AMPEZZO 81 79 36 36 25 24 5 3 5 5
ARTA TERME 133 128 46 46 38 32 22 20 12 11
CAVAZZO CARNICO 33 30 9 8 8 7 2 1 1 1
CERCIVENTO 38 39 20 22 12 11 9 8 3 3
COMEGLIANS 41 39 19 18 11 10 2 1 6 6
ENEMONZO 70 69 24 22 20 22 5 5 2 3
FORNI AVOLTRI 52 53 13 15 19 19 3 5 1
FORNI DI SOPRA 106 105 41 41 24 23 7 6 13 15
FORNI DI SOTTO 43 40 21 21 14 11 4 3 2 2
LAUCO 38 38 5 4 12 13 4 4 2 2
OVARO 137 134 49 45 34 33 6 9 10 10
PALUZZA 154 152 63 59 44 44 19 16 6 8
PAULARO 137 135 56 56 44 42 17 17 9 8
PRATO CARNICO 63 66 30 33 14 15 8 10 2 2
PREONE 8 9 2 2 2 2 1 3 3 4
RAVASCLETTO 45 45 17 18 13 13 2 2 1 1
RAVEO 28 26 11 12 6 6 3 1 6 5
RIGOLATO 28 27 8 8 13 12 1 3 1 1
SAPPADA 183 178 48 47 44 43 18 15 6 6
SAURIS 61 59 15 14 16 17 4 4 2 2
SOCCHIEVE 49 51 14 15 15 14 4 3 4 5
SUTRIO 88 86 37 36 22 20 8 8 0
TOLMEZZO 763 745 267 256 206 206 62 55 44 45
TREPPO LIGOSULLO 39 40 22 21 9 8 3 1 3 3
VERZEGNIS 29 30 11 11 9 10 2 2 4 5
VILLA SANTINA 166 160 66 63 32 31 14 15 15 15
ZUGLIO 29 31 12 12 9 9 3 4 2 1
TOTALE 2.707 2.658 984 964 723 707 239 226 170 175

Tavola 4.4 b) Area Canal del Ferro Val Canale: una montagna che produce: le imprese attive

Circa 900 imprese (il 15% di quelle attive nell’area montana) sono localizzate nel Tarvisiano; l’area manifesta la flessione più significativa: in un anno, infatti, perde 23 imprese, pari al 2,5%.

La contrazione della base produttiva interessa cinque degli otto comuni, mentre un piccolo aumento si è registrato a Resia, a Resiutta e a Pontebba (complessivamente 7 imprese in più).

Oltre la metà delle attività ha sede nel comune di Tarvisio: 477 imprese, 16 in meno rispetto al 2017; seguono Pontebba e Malborghetto Valbruna, rispettivamente con 108 e con 95 imprese.

Fonte: elaborazione su dati InfoCamere

COMUNI imprese attive i.a. artigiane i.a. femminili i.a. giovani i.a. straniere
2017 2018 2017 2018 2017 2018 2017 2018 2017 2018
CHIUSAFORTE 50 45 15 13 12 9 5 3 5 4
DOGNA 15 14 8 7 5 5 1
MALBORGHETTO VALBRUNA 101 95 26 23 27 26 13 12 6 5
MOGGIO UDINESE 80 78 29 26 23 24 7 8 9 8
PONTEBBA 107 108 38 40 34 35 9 11 9 9
RESIA 58 61 27 26 18 20 6 5 1 1
RESIUTTA 22 25 5 5 8 8 2 2 1 1
TARVISIO 493 477 116 106 153 143 50 43 51 51
TOTALE 926 903 264 246 280 270 93 84 82 79

Tavola 4.4 c) Area Valli e Dolomiti Friulane: una montagna che produce: le imprese attive

Infine, le imprese attive nelle Valli e Dolomiti friulane rappresentano il 40% di quelle della montagna friulane: 2.355 al 31 dicembre del 2018, 17 in meno rispetto a un anno prima; in questo caso, la flessione si contiene al di sotto dell’1% (- 0,7%), in linea con quella regionale e la metà rispetto a quella che caratterizza la montagna nel suo insieme.
A Maniago si concentra oltre un terzo delle imprese (822, due in meno rispetto al 2017).

Le variazioni nel biennio sono di segno positivo per sei comuni che complessivamente portano a un aumento di 13 imprese (Cavasso Nuovo, Fanna, Castelnovo del Friuli, erto e Casso, Tramonti di Sotto, Andreis); rimane stabile il numero di imprese in altri sei comuni e, per i rimanenti, il numero di imprese flette di poche unità (la contrazione più rilevante si registra a Pinzano al Tagliamento che passa da 104 a 95 imprese attive).


Fonte: elaborazione su dati InfoCamere

COMUNI imprese attive i.a. artigiane i.a. femminili i.a. giovani i.a. straniere
2017 2018 2017 2018 2017 2018 2017 2018 2017 2018
ANDREIS 9 10 1 1 5 5 1
ARBA 83 78 35 30 23 22 5 4 13 13
BARCIS 33 33 9 10 9 8 5 5 3 3
CASTELNOVO DEL FRIULI 47 53 18 19 10 11 8 8 14 14
CAVASSO NUOVO 71 72 23 23 21 19 2 4 11 11
CIMOLAIS 29 28 10 10 5 5 1 1 1
CLAUT 79 79 31 30 15 15 6 4 5 5
CLAUZETTO 29 27 5 3 4 3 6 4 2 2
ERTO E CASSO 34 35 3 3 13 13 1 2 1 1
FANNA 67 68 25 28 15 16 6 7 9 10
FRISANCO 29 28 9 10 7 6 3 3 7 7
MANIAGO 824 822 299 300 181 186 74 74 84 88
MEDUNO 115 112 28 28 30 31 10 9 14 14
MONTEREALE VALCELLINA 280 279 97 99 63 65 19 19 22 24
PINZANO AL TAGLIAMENTO 104 95 42 38 25 24 13 13 13 10
SEQUALS 161 159 63 59 41 42 19 17 16 16
TRAMONTI DI SOPRA 13 13 2 2 3 3 1 1
TRAMONTI DI SOTTO 28 31 1 1 10 11 3 3 1 2
TRAVESIO 111 111 42 39 23 24 11 12 12 11
VITO D’ASIO 50 50 12 11 10 11 4 5 2 1
VIVARO 121 121 23 22 33 34 11 12 5 6
VAJONT 55 51 23 22 11 10 4 2 14 13
TOTALE 2.372 2.355 801 788 557 564 212 209 249 252