4.9 Tasso di imprenditorialità (Imprese per 1.000 residenti)

BENESSERE ECONOMICO

“Tasso di imprenditorialità”

L’imprenditorialità è un fenomeno associato all’attività imprenditoriale da un lato, espressa sotto forma di organizzazione economica (l’impresa) e all’imprenditore dall’altro che con le sue caratteristiche (doti personali), con i fattori produttivi che detiene contribuisce alla creazione di nuova ricchezza e valore come beni e servizi utili alla collettività.

Il benessere economico è dato anche dalla capacità di una Comunità di attivare nuove imprese. Il tasso pertanto misura il numero di imprese esistenti ogni 1.000 residenti in una determinata area

Benchmark
Intendiamo utilizzare questa metodologia, basata sul confronto sistematico, che consente di compararsi con le altre migliori aree montane per apprendere da queste e conseguentemente per migliorare. Nel nostro caso il benchmarking lo faremo con le Provincie interamente montane dell’arco alpino italiano.

Imprese create ogni 1.000 abitanti 2014 / 2016
Provincia di Aosta: 89.93 imprese create ogni 1.000 abitanti,
Provincia di Sondrio: 79.10 imprese create ogni 1.000 abitanti,
Provincia di Trento: 91.72 imprese create ogni 1.000 abitanti,
Provincia di Bolzano: 86.18 imprese create ogni 1.000 abitanti,
Provincia di Belluno: 79.00 imprese create ogni 1.000 abitanti,
Provincia di Udine: 74.70 imprese create ogni 1.000 abitanti,
Provincia di Pordenone: 69.71 imprese create ogni 1.000 abitanti,
Area della Carnia: 57.81 imprese create ogni 1.000 abitanti,
Area Dolomiti Friulane: 15.78 imprese create ogni 1.000 abitanti,
Area Tarvisiano: 49.19 imprese create ogni 1.000 abitanti.

Tavola 4.4 a) Area della Carnia: tasso di imprenditorialità (Imprese per 1.000 residenti)

In quest’area, nel biennio considerato, gli abitanti dei Comuni di Sauris (107,72) e Forni di Sopra (103.34), per un verso sono quelli aventi maggior intraprendenza.

Mentre gli abitanti dei Comuni di Ligosullo, (12.52), Lauco (33.55), e Cavazzo Carnico (36.94), sono quelli i cui abitanti hanno meno spirito imprenditoriale.

La media dell’area si colloca su un valore del triennio pari a 57, 81 di poco superiore al valore riportato dal nostro Comune / Confronto di Visco che si ferma a 56,96.

Cfr elaborazioni Cramars su dati ISTAT

COMUNE 2014 2015
AMARO 85,18 84,69
AMPEZZO 53,39 56,66
ARTA TERME 52,54 53,22
CAVAZZO CARNICO 35,2 38,68
CERCIVENTO 49,64 49,96
COMEGLIANS 64,03 66,99
ENEMONZO 42,73 42,04
FORNI AVOLTRI 80,2 78,99
FORNI DI SOPRA 103,14 103,53
FORNI DI SOTTO 62,45 62,86
LAUCO 37,23 29,87
LIGOSULLO 16,46 8,58
OVARO 61,3 58,67
PALUZZA 72,39 70,81
PAULARO 45,67 43,26
PRATO CARNICO 61,64 60,74
PREONE 23,76 28,46
RAVASCLETTO 79,14 80,81
RAVEO 42,24 45,31
RIGOLATO 51,78 50,77
SAURIS 105,52 109,92
SOCCHIEVE 39,94 42,76
SUTRIO 70,32 67,83
TOLMEZZO 85,54 85,73
TREPPO CARNICO 53,1 50,12
VERZEGNIS 37,59 34,54
VILLA SANTINA 72,52 72,74
ZUGLIO 40,37 33,61
MEDIA AREA 58,04 57,58

Tabella 4.4 b) Area Canal del Ferro Val Canale: tasso di imprenditorialità (Imprese per 1.000 residenti)

Gli abitanti di Tarvisio sono quelli aventi maggior intraprendenza con un indice che supera le 108 imprese ogni 1.000 abitanti. Mentre gli abitanti dei Comuni di Moggio Udinese e Resia sono quelli che hanno meno spirito imprenditoriale dell’intera valle: si collocano ben al di sotto delle 40 imprese ogni mille abitanti.

La media dell’area si colloca su un valore pari a 61,59 ben superiore al valore riportato dal nostro Comune / Confronto di Visco che si ferma a 56,96. Merito degli abitanti di Tarvisio e di Malborghetto in primis e di Resiutta e Pontebba subito a seguire.

Cfr elaborazioni Cramars su dati CCIIAA Udine e Pordenone

COMUNE 2014 2015
TARVISIO 110,10 108,66
MALBORGHETTO 74,19 77,61
PONTEBBA 60,54 57,40
DOGNA 43,48 39,33
CHIUSAFORTE 67,55 68,10
RESIUTTA 68,07 70,97
RESIA 36,93 33,64
MOGGIO UDINESE 38,12 37,00
MEDIA AREA 62,37 61,59

Tabella 4.4 c) Area Valli e Dolomiti Friulane: tasso di imprenditorialità (Imprese per 1.000 residenti)

Le comunità marginali di quest’area sembrano essere quelle con tasso imprenditoriale maggiore: Barcis, (94%), Cimolais, (74%), Claut (83%) con tasso di imprenditorialità elevato, buona anche la posizione di Maniago che si attesta al 71%.

Mentre gli abitanti dei Comuni di Tramonti di Sopra e Vajont sono quelli che hanno meno spirito imprenditoriale dell’intera valle: si collocano su cifre di poco superiori a 20 imprese ogni mille abitanti.

La media dell’area si colloca su un valore pari a 49,19 inferiore al valore riportato dal nostro Comune / Confronto di Visco che si ferma a 56,96.

Cfr elaborazioni Cramars su dati CCIIAA Udine e Pordenone

COMUNE 2014 2015
ANDREIS 14,98 19,05
ARBA 47,66 47,4
BARCIS 95,05 94,3
CASTELNOVO DEL FRIULI 33,02 32,51
CAVASSO NUOVO 32,61 35,66
CIMOLAIS 75,43 72,41
CLAUT 83,81 82,25
CLAUZETTO 55,56 55,19
ERTO E CASSO 54,12 54,4
FANNA 38,51 33,83
FRISANCO 43,62 43,48
MANIAGO 71,27 70,64
MEDUNO 43,94 47,44
MONTEREALE VALCELLINA 47,59 47,25
PINZANO AL TAGLIAMENTO 51,85 50,75
SEQUALS 62,81 63,36
TRAMONTI DI SOPRA 20,44 21,28
TRAMONTI DI SOTTO 46,45 45,28
TRAVESIO 48,32 51,57
VAJONT 24,97 24,26
VITO D’ASIO 44,25 46,6
VIVARO 47,34 41,67
MEDIA AREA 49,25 49,12