6.5.2 Le dinamiche occupazionali per settore economico in Carnia

IL MERCATO DEL LAVORO

“Le dinamiche occupazionali per settore economico in Carnia”

Oltre un quarto delle 6.841 assunzioni realizzate nel 2018 ha interessato il settore dell’alloggio e della ristorazione (26,3% rispetto al 22,4% che caratterizza la montagna friulana); anche l’incidenza delle assunzioni in ambito sociosanitario è superiore a quella generale (6,9% rispetto a 4,7%), mentre sono allineate quelle nell’industria, nell’istruzione e negli altri servizi.

 

Fonte: elaborazione su dati Regione Autonoma FVG, Direzione centrale lavoro, formazione, istruzione e famiglia

 

Fra il 2017 e il 2018, le assunzioni in Carnia aumentano più delle cessazioni: le percentuali sono rispettivamente del 14,1% e del 12,6%, portando il saldo positivo da 667 a 841. I flussi occupazionali legati ai diversi settori presentano comunque dinamiche diverse; ricordiamo inoltre che anche la dimensione comunale in questo caso incide in maniera significativa. Per Sappada, infatti, le assunzioni quintuplicano, salendo da 133 a 634 e le cessazioni quasi triplicano, passando da 139 a 394 (come già anticipato, i dati disponibili possono risentire del passaggio dal Veneto al Friuli Venezia Giulia avvenuto nel 2018); per una più puntuale lettura delle dinamiche dei saldi, dettagliamo ulteriormente la situazione di Sappada: 434 delle 634 assunzioni registrate nel 2018 si riferiscono al settore dell’alloggio e della ristorazione (68,5%), che l’anno prima ne contava 102; analogamente, le cessazioni del settore salgono da 115 a 278.

Fonte: elaborazione su dati Regione Autonoma FVG, Direzione centrale lavoro, formazione, istruzione e famiglia

 

Le dinamiche dei saldi occupazionali della Carnia richiamano alcune di quelle rilevate a livello generale: in primo luogo, il saldo positivo dell’industria passa da 86 a 228 in seguito a un aumento del 20% delle assunzioni e a una diminuzione del 5,2% delle cessazioni; dinamiche analoghe interessano l’istruzione e il comparto sociosanitario. In secondo luogo, a seguito di un aumento delle cessazioni superiore a quello delle assunzioni, si riduce il saldo positivo nelle costruzioni, nel commercio, negli altri servizi e per il personale domestico.

Per altri aspetti, la Carnia mostra dinamiche proprie: le assunzioni in agricoltura aumentano del 3,4% a fronte di una diminuzione del 2,6% delle cessazioni, determinando un incremento del saldo positivo (da 2 a 25). Sulle dinamiche positive del settore dell’alloggio e della ristorazione, come anticipato, incide in misura notevole il comune di Sappada.

Se analizzassimo i dati al netto di quelli relativi al comune di Sappada, le dinamiche occupazionali in Carnia cambierebbero naturalmente in relazione al settore dell’ospitalità, che vedrebbe una contrazione del saldo (da 144 a 69) con conseguenze anche su quello totale, che si ridurrebbe da 673 a 601 (a fronte di un aumento del 5,9% delle assunzioni e dell’8,0% delle cessazioni); il saldo relativo al settore delle costruzioni vedrebbe invece un leggero incremento mentre per gli altri settori le dinamiche rimarrebbero inalterate.