Cramars ancora nei Balcani Nuovo progetto di valorizzazione turistica in aree marginali Il progetto Balkan Greeter è la risposta alla richiesta di alcuni partner dell’area balcanica, nello specifico del Montenegro e della...

Il progetto V-TOURS ha lo scopo di aumentare e migliorare le opportunità di dialogo tra studenti universitari e imprese, creando un luogo virtuale su cui accedere che comprende: - Corso online incentrato sulla cultura aziendale e sull'etica del lavoro, affrontando ad es. Ricerca e innovazione, Qualità integrata (Qualità - Ambiente - Sicurezza), Responsabilità sociale delle imprese, Organizzazione aziendale, Ruoli, compiti e competenze all'interno dell'azienda, Competenze trasversali strategiche etc.; - Opportunità di partecipare a tour virtuali nelle aziende, come eventi online in cui i dirigenti dell'azienda presenteranno l'organizzazione e i processi della loro organizzazione, mettendosi a disposizione per rispondere alle domande in tempo...

Ad oggi il tasso di disoccupazione fra i laureati è piuttosto elevato, ciò fa pensare ad una discrepanza fra il numero di candidati e la disponibilità di posti di lavoro specializzati. I candidati spesso non considerano che le offerte di lavoro vengono direttamente o indirettamente proposte attraverso i social media. Anche i responsabili delle risorse umane, pur agendo in modo proattivo ed utilizzando i social media, a volte si trovano in difficoltà nel reperire collaboratori ideali. Il progetto SALE mira a sviluppare un corso di formazione interattivo per disoccupati che permetta ai partecipanti di misurarsi con gli strumenti più adatti al fine di presentare on line le proprie competenze individuali in maniera adeguata e attraente per richiamare l’attenzione dei potenziali datori di lavoro....

Con il progetto REMO vogliamo promuovere lo scambio regionale e la qualità dei tirocini all'estero. Per questo motivo, sviluppiamo una piattaforma e la rete on-line, che è disponibile per tutti coloro che sono coinvolti in materia di istruzione e formazione professionale. Pertanto, attraverso REMO sarà sviluppata una piattaforma online e una rete che permetteranno a tutti coloro che sono coinvolti nel campo dell’istruzione e formazione professionale (VET) di essere informati, informare e collegare / interagire con gli altri per la pianificazione e la realizzazione di azioni di mobilità sia di apprendimento che di mobilità di lavoro. Agli studenti, ai centri di formazione professionale ed al mondo del lavoro, la piattaforma online permetterà la pianificazione, l'organizzazione e la realizzazione della mobilità VET. Nell'ambito del progetto REMO saranno sviluppate descrizioni di processi di qualità coerenti con ISO 9001 e costituiranno il documento di base per la realizzazione della qualità delle mobilità e della formazione professionale iniziale La piattaforma realizzata dal progetto REMO si trova al seguente link...

Con il progetto REMO vogliamo promuovere lo scambio regionale e la qualità dei tirocini all'estero. Per questo motivo, sviluppiamo una piattaforma e la rete on-line, che è disponibile per tutti coloro che sono coinvolti in materia di istruzione e formazione professionale. Pertanto, attraverso REMO sarà sviluppata una piattaforma online e una rete che permetteranno a tutti coloro che sono coinvolti nel campo dell’istruzione e formazione professionale (VET) di essere informati, informare e collegare / interagire con gli altri per la pianificazione e la realizzazione di azioni di mobilità sia di apprendimento che di mobilità di lavoro. Agli studenti, ai centri di formazione professionale ed al mondo del lavoro, la piattaforma online permetterà la pianificazione, l'organizzazione e la realizzazione della mobilità VET. Nell'ambito del progetto REMO saranno sviluppate descrizioni di processi di qualità coerenti con ISO 9001 e costituiranno il documento di base per la realizzazione della qualità delle mobilità e della formazione professionale iniziale La piattaforma realizzata dal progetto REMO si trova al seguente link...

Il progetto pilota "Carnia Food Design 2014" vuole rilanciare lo storico approccio di Gianni Cosetti sui binari attualmente tracciati dalla nuova programmazione 2014-2020, tenendo conto dei nuovi progetti lanciati in questi ultimi mesi dai portatori di interesse di settore e mirando così a divulgare le sue visioni e i suo metodi anche al mondo agrituristico inteso qui in senso lato.   Il Premio verrà attribuito a chi, meglio di tutti gli altri, saprà armonizzare il mondo della tradizione carnica con quello dell’innovazione avvenuta di recente nell’ambito del food design commerciale e della comunicazione enogastronomica web 2.0. La natura “pilota” del progetto risiede, a nostro avviso, nel fatto di voler rivisitare i principi portanti della sua cucina rispettandone il metodo ma anche aggiornandone i contenuti: è indubbio che a più di dieci anni dalla morte del grande chef, sono state introdotte alcune tecniche di food design (mondo video, visual, textual e musical) e alcuni mezzi di comunicazione/promozione (web 2.0, social ed e-commerce) del tutto inconcepibili ai suoi tempi.   Il progetto "Carnia Food Design 2014" vuole quindi conciliare tradizione e innovazione, valorizzando sinergie metodologiche (a livello di approccio territoriale con gli attori carnici) e trasferendo agli operatori territoriali una serie di tecniche e competenze mirate e tuttora poco conosciute relative ai vari filoni del Food design che si integrino in pratiche, consuetudini e manifestazioni enogastronomiche già esistenti in Carnia....