Il primo progetto comunitario della Cramars: Now Rete Informadonna!! Il progetto rappresenta il punto di accesso alla "Rete Unitaria di esperienze positive al servizio delle donne svolte nella Regione Friuli Venezia...

I servizi di prossimità in aree montane: come e quando realizzarli!! Nel corso degli ultimi anni, il contesto sociale, economico e demografico della città si è trasformato radipamente, portando a cambiamenti nel ciclo di vita, nella struttura della famiglia e nel tessuto sociale, evidenziando la presenza di condizioni di fragilità e disagio multidimensionali conosciute, al fianco di altre di nuova generazione, e di bisogni sempre piu stratificati che richiedono un approcio ad un modello d’intervento preventivo, trasversale alle aree d’intervento, alle diverse problematiche, ed a livello generazionale. La principale caratteristica di un servizio di prossimità è quella di rendersi prossimo ai problemi...

La formazione trasversale di Ess.Er.Ci: i servizi socio - assistenziali! La pubblicazione rappresenta una raccolta di “Buone Prassi” nell’ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all’interno del Progetto Comunitario ‘Ess.er.ci‘ il cui scopo era quello di diffondere l’approccio e la cultura di genere negli ambiti dell’imprenditoria, della vita pubblica e della politica. La partenership del progetto prevedeva: Cramars soggetto capofila, la Provincia di Udine e la Provincia di Gorizia, For.Ser. FVG, Ial FVG, IRES FVG, Per l’Impresa Sociale. Questa pubblicazione rappresenta una piccola guida su come le donne possono avanzare di carriera al fine di ricoprire ruoli dirigenziali nelle aziende private. Copia delle pubblicazioni sono disponibili in formato cartaceo. La pubblicazione è disponibile su supporto cartaceo...

I servizi di facile accesso! La pubblicazione rappresenta una raccolta di “Buone Prassi” nell’ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all’interno del Progetto Comunitario ‘Ess.er.ci‘ il cui scopo era quello di diffondere l’approccio e la cultura di genere negli ambiti dell’imprenditoria, della vita pubblica e della politica. La partenership del progetto prevedeva: Cramars soggetto capofila, la Provincia di Udine e la Provincia di Gorizia, For.Ser. FVG, Ial FVG, IRES FVG, Per l’Impresa Sociale. Questa pubblicazione rappresenta una piccola guida su come le donne possono avanzare di carriera al fine di ricoprire ruoli dirigenziali nelle aziende private. Copia delle pubblicazioni sono disponibili in formato cartaceo. La pubblicazione è disponibile su supporto cartaceo...

Tempi delle donne, tempi di vita e tempi di famiglia: una conciliazione! La pubblicazione rappresenta una raccolta di “Buone Prassi” nell’ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all’interno del Progetto Comunitario ‘Ess.er.ci‘ il cui scopo era quello di diffondere l’approccio e la cultura di genere negli ambiti dell’imprenditoria, della vita pubblica e della politica. La partenership del progetto prevedeva: Cramars soggetto capofila, la Provincia di Udine e la Provincia di Gorizia, For.Ser. FVG, Ial FVG, IRES FVG, Per l’Impresa Sociale. Questa pubblicazione rappresenta una piccola guida su come le donne possono avanzare di carriera al fine di ricoprire ruoli dirigenziali nelle aziende private. Copia delle pubblicazioni sono disponibili in formato cartaceo. La pubblicazione è disponibile su supporto cartaceo...

La diversità come valore: il bilancio di genere! La pubblicazione rappresenta una raccolta di “Buone Prassi” nell’ambito delle azioni positive rivolte alle donne. La stessa è stata realizzata all’interno del Progetto Comunitario ‘Ess.er.ci‘ il cui scopo era quello di diffondere l’approccio e la cultura di genere negli ambiti dell’imprenditoria, della vita pubblica e della politica. La partenership del progetto prevedeva: Cramars soggetto capofila, la Provincia di Udine e la Provincia di Gorizia, For.Ser. FVG, Ial FVG, IRES FVG, Per l’Impresa Sociale. Questa pubblicazione rappresenta una piccola guida su come le donne possono avanzare di carriera al fine di ricoprire ruoli dirigenziali nelle aziende private. Copia delle pubblicazioni sono disponibili in formato cartaceo. La pubblicazione è disponibile su supporto cartaceo...


Warning: Division by zero in /home/customer/www/coopcramars.it/public_html/wp-content/themes/bridge-child/templates/blog_small_image-loop.php on line 315

Piste di futuro della montagna friulana Futuri in arrivo e futuri da influenzare: i 4 workshop di anticipazione del futuro di ECOMONT Si tratta di 4 seminari in modalità esplorativa e partecipativa, si presenteranno i tre approcci agli studi di futuro (Forecast, Foresight, e Anticipation) e alcuni dei megatrend e trend più rilevanti per lo specifico tema selezionato. Lo scopo è fornire alcune indicazioni per strategie di sviluppo locale “future-proof” (a prova di futuro)....

All'interno del progetto Elic parte il 3  febbraio 2019 Elic - Mooc!! Si tratta di un progetto europeo pensato, nel nostro caso, per i docenti di montagna che insegnano scienze naturali nelle scuole secondarie. Essi potranno accedere gratuitamente a “ELIC MOOC”. Si tratta di un corso online formato da 6 moduli che mette a disposizione strumenti didattici, idee e buone prassi utili a coinvolgere gli studenti nelle materie scientifiche al fine di facilitare l’integrazione. La registrazione è gratuita attraverso il sito www.elic-mooc.com. La fase di registrazione inizia il 1° gennaio 2019 e termina il 2 febbraio 2019. Al termine del corso è prevista la possibilità di partecipare ad un esame finale che, in caso di risultato positivo, permetterà di ottenere un certificato di qualifica ECQA. A questo progetto europeo della Cramars possono partecipare senza alcun costo: – Insegnanti di scienze naturali nelle scuole secondarie – Dirigenti scuola secondaria – Allievi scuola secondaria – Rappresentanti istituti scolastici – Autorità scolastiche in generale Per partecipare è necessario telefonare allo 0433 41943 e quindi prendere un appuntamento con Sara Danelon oppure iscrivendosi direttamente sul sito  www.elic-mooc.com...

La parola del festival 2019: dis_eguaglianze! Il termine diseguaglianza identifica le differenze dei livelli di benessere derivanti principalmente dalle disparità nel livello dei redditi, dei consumi, nell’accesso all’assistenza sanitaria, nell’istruzione e nella speranza di vita. Nel dibattito pubblico si tende a dare per scontato che la disuguaglianza sia solo un problema di tipo economico. Questa visione rischia però di mettere in secondo piano la complessità del fenomeno. Esistono infatti svariate forme di disuguaglianza: sociale, economica, politica, digitale. Ma esistono anche diseguaglianza fra territori: la pianura/città e la montagna! Dal 27 al 30 marzo 2019!!  www.innovalp.it...

TRE APPUNTAMENTI SULLE TERRE ALTE DEL FVG INTRAPRENDERE IN MONTAGNA Focus Group (solo su prenotazione massimo 20 partecipanti) Venerdì 15 novembre ore 14.00 La maggior parte del territorio friulano è montano, così come in territorio montano si collocano la maggior parte dei piccoli Comuni dell’intera regione FVG. La crisi economica globale può incidere particolarmente sulla montagna perchè si stanno riducendo drasticamente le risorse dedicate ai servizi pubblici e alle infrastrutture nelle aree scarsamente popolate. Al contempo si possono aprire nuove opportunità di sviluppo, purchè queste siano opportunamente governate. Immaginiamo le risorse naturali di cui la montagna dispone (acqua, pascoli, foreste, ecc.) che, se ben utilizzate, possono favorire uno sviluppo sostenibile e duraturo, secondo i principi di Europa 2020. . Il ruolo del consulente politico per il governo delle aree rurali Raffaele Trapasso (funzionario OCSE) . Nuovi processi e attrattività dei territori alpini contemporanei Alberto Di Gioia (Politecnico di Torino e Associazione DISLIVELLI) . Supportare l’innovazione nelle aree montane Luca Capra (Ingegnere impegnato con Trentino Sviluppo, per favorire lo sviluppo sostenibile attraverso azioni e servizi volti a supportare la crescita dell'imprenditorialità e la capacità di fare innovazione) . Nuovi abitanti delle Alpi Erwin Durbiano (Associazione DISLIVELLI) PENSARE E VIVERE IN MONTAGNA incontro pubblico . Venerdì 15 novembre ore 17.00 Presso Comunità Montana della Carnia – Tolmezzo . La montagna soffre da anni di un costante declino demografico ed economico. Quali sono le possibilità che la montagna ha di riprendersi un ruolo economico che ha ricoperto per millenni? Come può trattenere le sue genti dando prospettive e gambe ad un ripopolamento delle terre alte? Agricoltura, turismo e foreste sono le uniche ricchezze che il territorio può esprimere? . Report OCSE sulle aree rurali montane Raffaele Trapasso (funzionario OCSE) . Nuovi processi e attrattività dei territori alpini contemporanei Alberto Di Gioia (Politecnico di Torino e Associazione DISLIVELLI) . Supportare l’innovazione nelle aree montane Luca Capra (Ingegnere impegnato con Trentino Sviluppo, per favorire lo sviluppo sostenibile attraverso azioni e servizi volti a supportare la crescita dell'imprenditorialità e la capacità di fare innovazione) . Nuovi abitanti delle Alpi Erwin Durbiano (Associazione DISLIVELLI) IL SENSO DEI LUOGHI DI MONTAGNA incontro pubblico . Sabato 16 novembre ore 10.30 Presso Comunità Montana della Carnia – Tolmezzo . Ricucire le trame dei luoghi della Montagna per stimolare ospiti e residenti delle valli alpine a mettersi in gioco per il rilancio economico, sociale e culturale della montagna. Con questo incontro si punta dritto al cuore dei problemi delle terre alte: la marginalizzazione, l’abbandono, il degrado ambientale, la colonizzazione turistica,...